NON SAI PIU’ DA CHE PARTE GIRARTI? ALLORA E’ ARRIVATO IL MOMENTO: GIRATI DALLA TUA!

di | 28/03/2021

NUOVO PARADIGMA, NUOVO MONDO!

Te lo dico in questo modo… Non ne trovo un altro per narrarti ciò che vedo.
E ti chiedo scusa fin dall’inizio se incontrerai toni un po’ forti, ma la situazione li necessita.

Immagina di essere circondato da una superficie gommosa e melmosa che toglie l’aria…
Non è difficile in questo momento vero?

Ecco, su questa superficie si riflette ciò che ti viene detto essere il mondo.
Visi cupi, anime disperate senza più futuro, sguardi vuoti, arresi al punto da rischiare la vita – la loro e la tua- non volendo correre il rischio di vivere.

Illusi allineati ed aggressivi, giocano il gioco del potere, “credendoci” perché il timore di osservare la realtà fa troppa paura.

E TU?
Tu no, hai le idee chiare su che pedine stanno muovendo il gioco, ma non sai cosa e come fare per cambiarlo. Ti interfacci con una realtà orrenda che vorresti magicamente trasformare in un istante. Non riuscendoci, ti senti attanagliato da un’angoscia che toglie ogni speranza. Neutralizza ogni azione.
E finisci anche tu, col creare consuetudine.

Comprensibile, è uno stato che conosco…

MA LO VEDI L’ARTIFIZIO CHE CI INCASTRA?
…Siamo rivoluzionari col culo pesante.

A inchiodarci è il tentativo di far fronte alle cose guardandole troppo da vicino. Così finiamo con l’assumere sì una “posizione diversa” ma all’interno di una scatola preconfezionata da secoli.
Focalizziamo le pareti, consolidandole. Cercando di sfuggire ai limiti imposti, rimbalziamo da un angolo all’altro o ci accovacciamo al centro lasciandoci sommergere, ma non valichiamo la porta.

Quel labirinto mentale si mantiene imponendoci una scelta tra A o B. La dualità non apre una terza via.
A e B fanno parte dello stesso alfabeto, quello stesso che ha scritto negli anni parole come depredazione, massacro, imposizione, incapacità, nemico, sacrificio e infine dittatura.

UN NUOVO PARADIGMA
Occorre un pensiero laterale, un nuovo paradigma lontano da compromessi o, sebbene assumeremo ruoli e posizioni diverse, comparteciperemo alla stessa luttuosa partita. E le regole non saranno di certo le tue.

…Non sei stanco di battere le ali su quel vetro che separa dalla vita? Io sì.

AZIONE, ORA!
Fuori da questa scatola di orrida melma, la proiezione di un nuovo mondo c’è già: è la tua visione, sì proprio la tua.
Tu sei il mondo, tu sei colui che, nel qui e ora, può organizzare futuri.
Nel qui e ora, proprio adesso, perché è esattamente la condizione che stiamo vivendo oggi a costringerti a scegliere. Stare a metà tra il recinto consentito e la vita, ti mura vivo.

SCEGLIERE SIGNIFICA FARSI DOMANDE E DARSI DELLE RISPOSTE BIO-LOGICHE: LOGICHE PER LA VITA.
Cos’è la vita per me e per cosa vale davvero la pena vivere? Cosa non lo è, rappresenta un finto bisogno, a volte anche pratico ma la cui comodità ha un prezzo troppo alto per me? Qual’è il limite oltre al quale non sono più disposto a pagare?

Ci siamo convinti che fossero domande adolescenziali, mentre sono domande fondamentali quando stai scegliendo la tua strada. E’ ora di riprendere il cammino.

… Grazie all’esasperazione rinasce la Fenice.
L’anima grida: “Io nego il mio consenso!”

IO NEGO IL MIO CONSENSO!
“Nego il mio consenso a…”  Prova, negalo a tutto ciò che non ti appartiene e osserva che effetto ti fa.
Prova a dirlo, senza rabbia e con fermezza. Convoglia in quell’affermazione tutta la tua statura e sentine la magia. Sei vivo, auto-legittimati alla vita.

Riprendi il tuo potere. Legittima ciò che ti anima, che nutre il tuo corpo la tua mente e le tue azioni. Ciò che ti fa battere il cuore, ampliare i polmoni, tonificare i muscoli e illumina la strada dove poggiare i passi saldi del tuo  cammino.

Ci sono parole capaci di fermare un treno in corsa, salvando vite e liberando la Vita.
…Oltre quella parete di melma, sta nascendo un mondo. L’idea guida, l’azione crea.

A breve in un nuovo sito, LabAlchemico, comprenderai meglio cosa stiamo facendo per organizzare un mondo diverso.

E QUANDO HO A CHE FARE CON PROBLEMI DI SALUTE E MALATTIA?
Questo ambito richiede un discorso ancora più duro, scelte più radicali…
Ti sarai accorto che chi non si adegua al paradigma sanitario dittatoriale è sotto scacco… come chi si adegua.

Se hai un problema che richiede un ricovero, dal momento in cui valichi le porte di un ospedale, il tuo futuro diventa incerto. Sei solo, perché ai familiari viene interdetto l’accesso. Hai un’urgenza e per farvi fronte puoi solo accettare i dettami del potere ai quali gli ospedali stessi si sottomettono.

Risultato? Siamo nella merda!

Ancora una volta, occorre un pensiero laterale… sai, quella soluzione che subito ti sembra impossibile… Ma la sensazione di impossibilità è data, come sempre, dall’abitudine, dall’adeguamento e dalla paura, di perdere presunti privilegi, di interfacciarsi con se stessi, di essere isolati.

Lo descrivo? Se la tua risposta è sì, allora ti chiedo di non leggerlo e basta, ma di metterti in azione per realizzarlo. Noi ci siamo.

1. NUOVI PUNTI DI RIFERIMENTO EFFETTIVI.
 Che medici, chirurghi, personale sanitario, accettino lo stato delle cose – siamo in dittatura- e perciò facciano scelte senza compromessi. Che si attivino da subito per creare nuovi poli ai quali la gente si possa rivolgere. Nuovi poli non solo per difendersi, ma anche per curarsi. La gente non ha bisogno di sapere che dite cose diverse su youtube, che fate interpellanze e comizi – comunque necessari- ma che creiate soluzioni pratiche dove, chi è in necessità, possa rivolgersi.

2. DIRITTI. Quando ti interfacci con un ospedale o un medico, se la tua situazione fisica lo consente, ricordati la frase magica “Io nego il mio consenso”. Non ha bisogno di essere espressa a parole, ciò che potrai dire sarà una richiesta rispettosa di essere rispettato nei tuoi diritti. E i diritti vanno conosciuti.

3. LE 5LB SONO PER TUTTI.
 Ora più che mai, ogni singolo essere umano deve avere le informazioni necessarie per comprendere quello che sta manifestando nel fisico, in modo da sapere se e come può cavarsela da solo o se ha bisogno di un supporto tecnico…. Da quello che ho potuto osservare in tutti questi anni è che, la maggior parte delle volte, anche sintomi vistosi e impegnativi, possono essere gestiti da casa.
Non è vero che le 5LB non sono per tutti… Lo sono se vengono trasmesse da essere umano a essere umano.

3. DE-IPNOSI.
 Tutti quei sintomi indotti, che creano allarme solo perché sostenuti dal mainstream, riguardano l’ipnosi prodotta dalla comunicazione di massa. Se posso comprendere l’origine di sintomi e malumori e sapere come gestirli, non solo non mi faranno danni, ma saranno per me un elemento di grande crescita.
Nel nuovo mondo, che inizia già oggi, ogni singolo essere umano deve poter integrare le 5LB: avere nelle sue mani la gestione dei suoi stati emotivi e fisici.

LE 5LB NON SONO UNO STRUMENTO
MA UNA CONOSCENZA CHE TI APPARTIENE GIA’
PERCHE’ PARLANO DI TE.

IL NOSTRO PERSONALE CONTRIBUTO: 5LaBlchemico.
Parto da quello che so per metterlo subito in azione.
In questo nuovo mondo è necessario che le 5LB siano parte integrante del nostro vivere quotidiano.
Nessuna delega: al contrario, posso imparare a fidarmi di me.
 Devo sapere quello che ho per potermi orientare e scegliere. E anche quando ho bisogno di aiuto, se sono in gestione, ho il tempo per trovare alleati.
E anche in relazione a chi mi sta dando aiuto, sarò sempre io a sapere, valutare e scegliere.


Integrando le 5LB, imparando ad entrare nei sentiti e a riconoscere quando quella specifica allerta si sta presentando (FA), inizio a scegliere anche un’azione coerente per scioglierla. Se sono io a dare le risposte adeguate, il corpo non ha più bisogno di “rispondere al posto mio” e i sintomi diventano molto ma molto rari.


Mano a mano che procedo essendo sempre più in connessione con me, il mio mondo percettivo si amplia dandomi sempre più fantasia e possibilità di scelta.
Il mio mondo interiore si trasforma e la mia evoluzione diventa un nuovo paradigma, un nuovo modo di essere un Essere Umano in connessione con altri Esseri Umani.


I NOSTRI INCONTRI
Da questo intento nasce un nuovo modo di trasmettere le 5LB. 
Nessun corso di formazione, ma una crescita congiunta, pratica ed effettiva, anche attraverso il gioco,  che si apra a ventaglio, che ci faccia sentire che siamo abili alla vita.

La parola d’ordine sarà “fidati di te”: riaccendiamo il mondo.


PARTECIPA ALLA CONFERENZA DI PRESENTAZIONE DEL NOSTRO PROGETTO 5LaBlchemico il 17 aprile alle ore 18,00 su Zoom.
Iscriviti sul nostro canale Telegram dove troverai anche il codice per partecipare all’incontro.
A presto!
Simona Cella, Barbara Milighetti, Luca Bartolini, Patricia A’Gaytan

Restiamo connessi?
questi sono i nostri canali di comunicazione:
CANALE TELEGRAM: https://t.me/CinqueLaB
MAIL: benvenuti@5lab.casa
WEB: https://5lab.casa
CELLULARE: Barbara 338 963 6048, Luca 348 874 1959, Simona 329 394 9967
IL SITO 5LaBlchemico sarà pronto a breve!

 

2 pensieri su “NON SAI PIU’ DA CHE PARTE GIRARTI? ALLORA E’ ARRIVATO IL MOMENTO: GIRATI DALLA TUA!

  1. Cipriano

    Sogno e realtà si fondono quando, nel nostro intimo, riusciamo a far vibrare le corde del nostro Io Superiore in armonia con …………… con qualcosa che, a dire il vero, non sappiamo bene dove e come cercarlo; ma che tuttavia esiste.
    Trovato, o certe volte soltanto nell’illusione di averlo trovato avvertiamo, nel frastuono e il chiacchericcio generale, una melodia, la nostra personale melodia, che ci scalda il cuore e ci fa ritrovare con tutto e fra tutti.
    Sento con il mio animo la bellezza di certi percorsi, l’armonia che mi lega a certe persone, distanti fisicamente, ma veramente vicine, anzi vicinissime , tanto da avvertirne l’aurea essenza.
    Oggi è in atto un “parto”, qualcuno direbbe un travaglio, ma che pur sempre rimane un evento squisitamente personale: come lo è ogni nascita.
    Auguri al nuovo nato, che non ha sesso, religione, posizione sociale, fede politica o quant’altro legato a vecchi concetti che cercheranno in tutti i modi di etichettarlo e incasellarlo, per poi giudicarlo.
    Benvenuto all’Essere Libero che è in tutti noi.
    Un grande abbraccio,
    Cipriano

    Rispondi
  2. Luciana

    Sono d’accordo con voi, è così che agisce la mente, ho già queste nozioni nella mia mente e nelle mie azioni,le ho imparate tanti anni fa, grazie col cuore per queste parole e spero che molte persone le accolgano perché ormai l’intero globo sta vivendo una follia ma ce la faremo, io lo so ce la faremo ✌️✌️✌️✌️✌️✌️

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.